Il dolore (foto Paolo Battaglia | Teatro Sociale Bellinzona)

Il dolore

28 Gen 2021 - 20:45 dettagli >>
Book is a Book is a Book (foto Giulia Lenzi)

Book is a Book is a Book

29 Gen 2021 - 20:45
30 Gen 2021 - 18:00
30 Gen 2021 - 20:45
31 Gen 2021 - 18:00
31 Gen 2021 - 20:45
dettagli >>
Le verità di Bakersfield (foto Marina Alessi)

Le verità di Bakersfield

4 Feb 2021 - 20:45
5 Feb 2021 - 20:45
dettagli >>

News

NON LASCIAMO LA SCENA AL VIRUS! - LETTERA AL PUBBLICO

NON LASCIAMO LA SCENA AL VIRUS! - LETTERA AL PUBBLICO

Gentile pubblico,

stiamo nuovamente vivendo un periodo difficile sul piano sanitario. Il virus non sembra darci tregua. Le ultime misure decise dal Consiglio federale, assolutamente necessarie e che condividiamo, impongono ai teatri di limitare a 50 gli spettatori ammessi agli spettacoli. Eppure sentiamo attorno a noi la volontà di non arrendersi, di non lasciare che il virus ci condizioni troppo la vita.

Confermato "Natasha" per 50 spettatori - "La bottega" non va in scena

Confermato "Natasha" per 50 spettatori - "La bottega" non va in scena

Lo spettacolo "Natasha ha preso il bus" di domenica 8 novembre andrà in scena come da programma alle ore 17.00 per un numero di spettatori limitato a 50 e disposto distanziato e in totale sicurezza.
Data l'attuale situazione pandemica invece lo spettacolo "La bottega del caffè" previsto il 12 e 13 novembre non andrà in scena. Se lo spettacolo sarà recuperato e di conseguenza se e come sarà possibile un rimborso dei biglietti sarà deciso e comunicato nelle prossime settimane.

Prossimamente

Giovedì, 28. Gennaio 2021 - 20:45

Nel breve Diario di Marguerite Duras, scritto nell'aprile del 1945 in una Parigi da tempo liberata in cui si aspetta soltanto la resa del regime nazista, si respirano i suoni, i sentimenti e i colori senza luce di un’attesa speranzosa e disperata: il ritorno a casa di suo marito Robert L. (lo scrittore francese Robert Antelme) deportato a Buchenwald e poi a Dachau.

2020-2021 Stagione: Altri percorsi
Domenica, 31. Gennaio 2021 - 16:00

Le fiabe sono eterne e di tutti, ma nascono in luoghi precisi. “Biancaneve” nasce in Germania: le montagne innevate e le miniere profonde di quella terra ci allontanano dall’immaginario americano di Walt Disney, per ridarle la luce che le è propria.

2020-2021 Stagione: Primi applausi