Bob Dylans 115ter Traum

Bob Dylans 115ter Traum - foto Jörg Brüggemann
Sab, 24/03/2018 - 20:45
Con il sostegno di: 

Prohelvetia
Fondation Oertli Stiftung

con: attori e attrici dell’ensemble del Theater Hora (Noha Badir, Remo Beuggert, Gianni Blumer, Matthias Brücker, Simone Gisler, Nikolai Gralak, Matthias Grandjean, Julia Häusermann, Sara Hess, Lucas Maurer, Serafin Michel, Tiziana Pagliaro, Fredi Senn, Simon Stuber, Fabienne Villiger)
e con: musicisti della Hora-Band (Enrico Rizzi, Lucas Selinger, Roland Strobel, Dr. Vree, Denise Wick Ross)
regia: Michael Elber
direzione musicale: Roland Strobel
collaboraz. artistica: Nele Jahnke, Malí Lazell e Amadea Schütz
scene: Copi Remund
accessori: Barbara Rusterholz
costumi: Caroline Benz e Judith Steinmann
luci: Verena Kälin
produzione: Theater Hora – Stiftung Züriwerk, 2018

Spettacolo in lingua tedesca (Schwytzerdütsch)

Prezzi: tariffa B
Acquista i biglietti

«Se non fossi Bob Dylan probabilmente penserei anch’io che Bob Dylan potrebbe darmi tante risposte». (Bob Dylan)
Il Theater Hora di Zurigo, interamente composto da attori e attrici affetti da handicap mentale, nel 2006 è stato insiginito del Gran Premio Svizzero di Teatro - Anello Hans Reinhart per il suo lavoro pionieristico. Tratto distintivo del gruppo è l’autodeterminazione nelle scelte artistiche riconosciuta ai suoi membri. Ora il Theater Hora compie 25 anni. E si festeggia con uno show che omaggia la popstar che meno si è adeguata alle esigenze che il suo ruolo impone: Bob Dylan. Lo spettacolo prende le mosse dalle sue dolorose cadute e dai suoi voli pindarici, dalla sua malinconia e dalla sua imprevedibilità, fatta di cambi di identità, confini superati e una lotta durata tutta la vita contro la soddisfazione delle attese e per la libertà nelle scelte individuali. Bob Dylan permette così al Theater Hora di riflettere sul suo ruolo in una società sempre più normalizzata. Un miscuglio selvaggio di teatro totale e concerto, improvvisazione minimalista e opulenza di costumi, tableau vivant e performance radicale: tutto prende spunto dalle canzoni e dalla vita di Bob Dylan, il cui centoquindicesimo sogno alla fine è forse il Theater Hora stesso.
www.hora.ch