Io, Pierre Rivière,...

immagine dello spettacolo
Mer, 10/05/2017 - 20:45

... avendo sgozzato mia madre, mia sorella e mio fratello...
di e con: Daniele Bernardi e Igor Vazzaz
regia: Daniele Bernardi
usiche: Igor Vazzaz
disegno luci: Andrea Borzatta
costumi: Caterina Foletti
per una fruizione ottimale si consiglia una visione dall’alto dello spettacolo

Prezzi: tariffa C
Acquista i biglietti

Pierre Rivière, giovane contadino normanno, in una mattina di quasi estate del 1835, uccide parte della propria famiglia per poi redigere uno stupefacente memoriale. Nel testo, riportato alla luce nel 1973 dalle ricerche del filosofo Michel Foucault, Rivière racconta di sé, della propria vita e dell’intima natura del proprio gesto. Assemblando materiali d’archivio (referti medici, testimonianze, brani di cronaca, le stesse dichiarazioni dell’omicida), Daniele Bernardi e Igor Vazzaz si confrontano con una vicenda complessa e avvincente, dalle tinte fosche, interrogando se stessi e lo spettatore sulle tematiche del crimine e della follia. Performance sospesa tra musica e narrazione, la trasposizione di questa storia nasce dalla necessità di riflettere sulla fragilità endemica di qualunque proiezione progressiva dell’essere umano e del suo agire, e sulla sostanziale vacuità, dinanzi alla moralità del crimine, delle categorie interpretative ordinarie cui solitamente è demandata la comprensione della realtà.